Annunci

INTERVISTE EFFETTUATE AL CONVEGNO “EXPO 2015”

Pubblichiamo le interviste gentilmente concesse in esclusiva in occasione del Convegno “Expo 2015: un’opportunità di sviluppo turistico per l’Alessandrino?” da parte dell’Assessore Regionale Antonella Prigi e dal Presidente della CCIAA di Alessandria Paolo Coscia. Un’ampia relazione della serata verrà presentata durante la trasmissione SpazioEconomia di lunedì 16 Marzo su Radio Voce Spazio alle 18,30

1) ASSESSORE AL TURISMO REGIONE PIEMONTE ANTONELLA PARIGI

$- Quali prospettive vedete nel 2015 per il Piemonte in genere e per il basso Piemonte, dove viviamo, grazie all’Expo?

R- La prossimità con Milano del territorio, manifesterà la sua importanza sopratutto se sapremo collegarlo con quello dell’Expo, con iniziative sinergiche. Sono convinta che i territori da soli non possano farcela e debbano unirsi ad altri per creare percorsi non strettamente collegati alla promozione territoriale ma anche alla promozione estesa, di prodotto, tematica, artistica, paesaggistica.

https://spazioeconomia.files.wordpress.com/2015/03/00926-lions.jpg

Possiamo giocare diverse carte che sarebbero in grado di interessare un turista sia internazionale che italiano, anche perchè la maggior parte dei Visitatori dell’Expo proverranno dalla nostra nazione.

$- Cosa avete previsto per agevolare ed incanalare questo incoming turistico che può arrivare in appoggio al discorso Expo, per la Regione Piemonte?

R- Abbiamo creato uno strumento, assimilabile ad una start-up, che si chiama PIEMONTE BOOKING e con questo stiamo lavorando e crediamo possa essere molto utile. E’ una piattaforma turistica molto ben collegata con l’Explora che è lo strumento di incoming di Expo ed abbiamo sottoscritto una serie di accordi con diversi Tour Operator per agevolare gli spostamenti. Abbiamo inoltre un accordo strettissimo con i cinesi, che ci permetteranno di essere presenti come Piemonte, all’interno del Padiglione Cinese per 4 settimane.

$- Il basso Piemonte, Alessandria in particolare, ha un grosso problema di collegamento con Milano, sopratutto ferroviario, che si trascina da molti anni. Pensa che in previsione dell’Expo verrà migliorato?

R- Non sono l’assessore ai Trasporti, per cui posso solo comunicare con certezza quanto compete al mio incarico. So che è allo studio uno shuttle di collegamento (che non so se già definito nel suo sviluppo). Dobbiamo purtroppo rilevare che la città di Alessandria ha altri gravi problemi ed in particolare non rappresenta un territorio che investe in cultura, turismo, attrattività . Ovvio che le ultime vicende locali abbiano fermato questo sviluppo. Bisogna che tutti insieme ci impegniamo per far si che torni ad essere un polo attrattivo.

$-Grazie e buon lavoro.

2) PRESIDENTE DELLA CCIAA DI ALESSANDRIA PAOLO COSCIA

$- La Provincia di Alessandria ed il basso Piemonte, come si relazioneranno con l’Expo?

R- Come Sistema Camerale abbiamo ottenuto la firmadi un protocollo di intesa, cosa assai rara in questi momenti, con 8 Comuni Centri zona a noi vicini (Novi, Casale, Acqui Terme, Ovada, Tortona, Comune di Alessandria, Comune di Asti, Provincia di Asti, Provincia di Alessandria e la CCIAA di Asti), proprio per promuovere tutte le iniziative che creeremo per Expo.

Innanzitutto, vi è stata la presentazione di un portale, molto facile ed intuitivo, dove sono segnalati, oltre che gli eventi, i siti per dormire, cosa e dove mangiare, mostre, eventi che ogni comune metterà a disposizione di questo strumento, affinchè diventi il palinsesto degli eventi che si terranno dal 1 maggio al 30 ottobre. Già il fatto di aver riunito 8 comuni, 2 province e 2 CCIAA è una cosa eccezionale, ma non ci fermeremo continuando in questo percorso per cercare di intercettare la maggior quantità possibile di quelli che saranno i turisti in arrivo per l’Expo.

$-Quanti turisti vi aspettate in queste zone per il periodo di Expo?

R- Da dati preventivi abbiamo saputo dal Dott. Vaciago (Direttore Generale del Padiglione Italia), che si stimano più di 100.000 persone che si fermeranno almeno tre notti, per una cifra di circa 300.000 pernottamenti nella zona. La cosa che peraltro se si verificasse, potrebbe mettere in crisi il sistema recettivo (se pensiamo che il territorio di Milano, molto più dotato del nostro, dispone di 70.000 posti letto). Puntiamo molto sul turismo diverso da quello mordi e fuggi, quello per intenderci che vede nel percorso Expo+Roma+Venezia+Firenze tutti gli interessi, per intercettare sopratutto chi viene in auto (dalla Germania e dalla Francia principalmente) e dar loro la possibilità di visitare siti diversi e vedere altre attrazioni diverse dalle solite, conosciute.

Alcune ricerche ci dicono che, per esempio, vi saranno molti turisti che verranno anche per giocare a golf ; a tal fine abbiamo un accordo con i circoli golfistici della provincia, per dar loro questa possibilità.

$- Da sempre vi è il problema del collegamento ferroviario con Milano. Cosa verrà organizzato per risolverlo?

R- Sono state sottoscritte alcune convenzioni, alle quali hanno aderito il Comune di Asti, quello di Alessandria, quello di Casale ed alle quali ora stanno aderendo tutti gli altri Soggetti, per un trasporto collegato dalla zona Expo con le varie località (tramite una Società di trasporti piemontese) perchè ci rendiamo conto che il trasporto tramite ferrovia non è all’altezza della situazione (è francamente inadeguato). La soluzione più semplice, per assurdo, sarebbe intercettare i turisti a Torino, perchè con l’Alta Velocità impiegherebbero solo 28 minuti per lo spostamento da Milano.

$-Capiamo che Vi attendete un grande successo. Può già ora annunciare qualche evento programmato e coinvolgente il territorio, legato a flussi turistici particolarmente orientati?

R- Ogni Centro Zona ha già comunicato iniziative. Per esempio a Casale si terrà una Mostra importante e verrà messo a disposizione tutto l’apparato delle Sinagoghe, che si dice molto interessante da visitare. Ad Alessandria vi è la presenza del Museo del Cappello Borsalino, marchio famoso nel mondo, La Cittadella, il Museo di Marengo a Spinetta, Tortona ha organizzato diverse attività, si terrà una grande Mostra a Valenza sull’oro. Tutti i comuni si stanno attivando.

$- Il portale è già fruibile al pubblico?

R- Il portale è già fruibile al sito Monferrato Expo 2015. Una cosa interessante e molto accattivante è un link ove i personaggi famosi del territorio (per esempio Benedetta Parodi, Massimo Poggio ed altri) con brevi messaggi invitano a visitare il territorio e le sue attrattive.

$- Grazie.

Annunci

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: