Annunci
Top news

THE VILLAGE WEEKEND con Federica SELLERI

ANTONIO LIGUABUE A PARMA
La Fondazione Franco Maria Ricci e il Centro Studi & Archivio Antonio Ligabue di Parma, in occasione di Expo Milano 2015 e all’interno del circuito ufficiale Expo, presentano la mostra “Arte e Follia. Antonio Ligabue, Pietro Ghizzardi” curata da Vittorio Sgarbi. La rassegna, inaugurata il 29 Maggio e visitabile fino al 31 Ottobre, si svolge in una location unica e suggestiva il cui insieme crea un contrasto decisamente intrigante ed accattivante:  il Labirinto di Franco Maria Ricci a Fontanellato. Aperto al pubblico al pubblico per la prima volta in occasione di questa esibizione è un appuntamento per gli amanti dell’arte e delle bellezze architettoniche da non farsi sfuggire.

Il percorso si compone di 30 capolavori di Antonio Ligabue e 50 di Pietro Ghizzardi, di cui 9 inediti. L’iniziativa rappresenta l’occasione di godere dell’opera di due straordinari protagonisti dell’arte della seconda metà del XX secolo, messi a confronto per individuarne le caratteristiche peculiari.
Ecco dunque Ligabue e Ghizzardi che raccontano insieme se stessi e la loro vicenda individuale, illustrano il loro personalissimo mondo creativo, unici nel loro genere, contemporanei nel limite ristretto di una topografia padana di pianura inventata e riscritta dal lavoro dell’uomo. Entrambi hanno conosciuto la marginalità sociale, le difficoltà dell’esclusione e della povertà, la modestia di una formazione e di un bagaglio culturale che li obbligava a cercare in se stessi i motivi per un’iconografia che ricostruisse il loro mondo fantastico, permettesse loro di comunicare con gli altri e raccontare le emozioni più profonde ed autentiche. Entrambi hanno quindi creato un linguaggio artistico assolutamente personale, al di là ed al di fuori di scuole, maestri e modelli: una affabulazione delle metafore della loro esistenza, dei loro sogni e dei loro desideri.
 Entrambi hanno raggiunto vette di altissimo livello, maestri geniali dell’arte del XX secolo.
Fra gli inediti di Pietro Ghizzardi, Cesira del 1968; Romantica del 1961; Clarissa del 1970.
La mostra è documentata da un catalogo edito da Franco Maria Ricci con testi di Vittorio Sgarbi, Marzio Dall’Acqua, Pascal Bonafoux e Gianfranco Marchesi.

L’editore Franco Maria Ricci, appassionato collezionista d’arte e di bibliofilia, ha dedicato gli ultimi dieci anni a dar vita, nella sua proprietà di Fontanellato (Parma), a un geniale progetto visionario: un monumentale labirinto verde. Ispirato alla forma classica dei labirinti romani, a quattro campi interconnessi che si sviluppano intorno a un quadrato centrale, il Labirinto Ricci introduce bivi e biforcazioni che nei labirinti romani, rigorosamente univiari, non esistono. Racchiuso da fittissime siepi di bambù, copre sette ettari e circonda edifici che ospitano la galleria delle collezioni Ricci, un grande bookshop, caffè e ristorante, la biblioteca bodoniana, l’archivio della casa editrice e sale per molteplici iniziative.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: