Annunci

MONEY TUTOR con ADVISEONLY.COM

Finanza responsabile, ecco come investire con una mano sulla coscienza

Investire in modo etico si può…

È possibile investire tenendo una mano sul portafoglio e una sulla coscienza? La risposta è sì, almeno secondo la teoria della finanza etica e degli investimenti socialmente responsabili, che hanno preso piede negli ultimi anni in Europa e non solo.

Abbiamo deciso di dedicare un post a questo argomento in occasione della quarta edizione della Settimana Sri, promossa dal Forum per la Finanza sostenibile e in corso dal 5 al 18 novembre tra Roma e Milano.

Cosa sono i social and responsibile investments?

grafico sri1

Fonte: Kpmg European Responsible Investing Fund Survey 2015

I social and responsibile investments (Sri) sono strategie di investimento orientate al medio-lungo periodo che, agli obiettivi di ottimizzazione tra rischio e rendimento, affiancano considerazioni di natura ambientale, sociale o di governance (Esg – environmental, social, governance). Secondo una recente ricerca condotta da Kpmg (“European Responsible Investing Fund Survey 2015”), all’inizio del 2014 gli asset destinati a investimenti socialmente responsabili ammontavano a circa 21.400 miliardi di dollari a livello globale, con l’Europa prima in classifica con oltre il 50% del totale.

Questi asset sono allocati principalmente in fondi comuni di investimento (oggetto della nostra analisi odierna), fondi pensione e polizze assicurative. Per quanto riguarda nello specifico i fondi comunidedicati agli investimenti responsabili, lo studio Kpmg rileva che, a fine 2014, l’universo Sri in Europa (compresi i prodotti domiciliati nelle isole Cayman e Bermuda) era costituito da 1,874 fondi per un totale di 372 miliardi di eurobdi asset in gestione.

grafico sri2

Fonte: Kpmg European Responsible Investing Fund Survey 2015

Sul tema è intervenuta di recente anche l’Associazione italiana del risparmio gestito: Manuela Mazzoleni, direttore Operations e Mercati di Assogestioni, ha evidenziato che “l’adozione dei criteri Esg è per gli operatori del risparmio gestito un’opportunità per svolgere il proprio ruolo di ‘good corporate citizen‘, ma anche uno spazio di innovazione che permette di rispondere ad una domanda emergente di investitori, istituzionali e retail, in linea con l’evoluzione prospettica dei mercati e del contesto normativo”.

Come investire in modo socialmente responsabile

Come investono i prodotti responsabili? Le strategie possono essere varie, forniamo di seguito le principali (sintetizzate dal Forum per la Finanza Sostenibile).

  • Esclusione: questo approccio prevede l’esclusione esplicita dall’universo investibile di singoli emittenti, settori o Paesi, sulla base di determinati criteri, a seconda dell’obiettivo etico dello strumento stesso (per esempio si può decidere di escludere armi, pornografia, tabacco, test su animali e così via).
  • Convenzioni internazionali: in questo caso gli investimenti vengono selezionati basandosi sul rispetto di norme e standard internazionali. Gli standard più utilizzati sono quelli definiti in sede OCSE, ONU o dalle Agenzie ONU.
  • Best in class: i nomi da inserire in portafoglio sono scelti secondo criteri ambientali, sociali e di governance, privilegiando le società più virtuose all’interno di un determinato universo, una categoria o una classe di attivo.
  • Investimenti tematici: in questo caso la scelta avviene sulla base di criteri tematici, come per esempio i cambiamenti climatici, l’efficienza energetica, la salute.
  • Engagement: l’attività si sostanzia nel dialogo con l’impresa su questioni di sostenibilità e nell’esercizio dei diritti di voto connessi alla partecipazione al capitale azionario. Si tratta di un processo di lungo periodo, finalizzato a influenzare positivamente i comportamenti dell’impresa.
  • Impact investing: lo strumento investe in imprese, organizzazioni o fondi con l’obiettivo di realizzare un impatto ambientale e/o sociale positivo, oltre naturalmente a un ritorno finanziario(microfinanza, social housing…)

L’offerta Sri in Italia

Vediamo ora quali sono i fondi socialmente responsabili disponibili oggi sul mercato italiano. La tabella che trovate di seguito, elaborata dal Forum per la Finanza Sostenibile su dati Morningstar, riporta solo  i fondi aperti agli investitori retail. Non compaiono invece i prodotti rivolti a investitori istituzionali.

Elenco dei fondi Sri disponibili a investitori retail in Italia

Diana Bin

Diana Bin

La scrittura è sempre stata la sua passione. Laureata in Economia per le Arti, la Cultura e la Comunicazione all’Università Bocconi di Milano, è entrata nel mondo del giornalismo nel 2008 con uno stage in Reuters Italia e successivamente ha lavorato per l’agenzia di stampa Adnkronos e per il sito di Milano Finanza, dove ha iniziato a conoscere i meccanismi del web. All’inizio del 2011 è entrata in Blue Financial Communication, dove si è occupata dei contenuti del sito web Bluerating.com e ha scritto per il mensile Bluerating.

Annunci

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: