SPAZIO SMARTWEEK

Albert Einstein, una delle menti più brillanti dello scorso secolo ha camminato nei corridoio di questa università tedesca. Oltre ai suoi bellissimi ponti, data la sua posizione strategica di scalo portuale per le crociere verso nord, Rostock si trova a pochi chilometri dalla nota località balneare di Warnemunde. Una peculiarità che certo attirerà gli amanti del mare.

Quanto Costa Studiare in Germania

Avete mai pensato di andare a studiare in Germania? Certo la lingua è ostica, il tempo non è sempre dei migliori, ma la qualità dei corsi e delle strutture universitarie insieme ai costi tutt’altro che esorbitanti per accedere agli studi, rendono il paese tedesco una delle mete più ricercate dagli studenti internazionali.

Nemmeno un anno fa l’ultimo dei 16 lander della Germania ha abolito le tasse universitarie per gli studenti delle università pubbliche. Ciò significa che tutti gli studenti (nazionali e non) possono studiare in Germania pagando solo una piccola tassa per coprire i costi amministrativi e di gestione.

Basta dare un’occhiata ai dati della DAAD (German Academic Exchange Service). Il costo medio per studiare in Germania si aggira intorno ai 9.170 euro così divisi: 470 per le tasse scolastiche e 8,700 per vitto e alloggio. Ovviamente questi dati vanno presi con le pinze visto che si trattano di medie. Il costo complessivo, infatti, può variare a seconda della durata del programma, il livello di studio, il lander in cui lo studente risiede e se l’università è pubblica o privata.

Spese di soggiorno

Studiare, come abbiamo visto, non comporta grandi costi. Il più va nelle spese di soggiorno. Il costo della vita in Germania è alto e varia da lander a lander, con prezzi che vanno dalla 350 a 1000 euro al mese. L’affitto sarà la spesa preponderante. Meglio quindi andare a vivere con coinquilini in un appartamento (affitto medio di 298 euro) oppure prendere una stanza in un residence per studenti (240 euro al mese).

Sempre stando ai dati della DAAD, le altre spese mensili sono così ripartite: 165 euro per gli alimenti, 52 euro per i vestiti, 82 per i trasporti, 33 per telefono, internet e licenza tv, 30 euro per la didattica e 68 euro per il tempo libero. Queste le spese per chi è un cittadino europeo o proveniente da Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera. Altrimenti bisogna pagare circa 60 euro di visto da studente (ci sono riduzioni e deroghe per chi è provvisto di visto Schengen). Per ottenere il visto bisogna dimostrare di essere in grado di sostenere alle spese medie elencate prima.

Per quanto riguarda l’assicurazione sanitaria, se siete cittadini Ue non dovete preoccuparvi. La Germania ha stipulato con i paesi dell’Ue degli accordi sociali per permettere a tutti i cittadini di essere coperti anche sul suolo tedesco. Se il vostro Paese non dovesse essere incluso nell’elenco che si trova sul sito della DAAD, allora andrà pagata un’assicurazione sanitaria che varia dagli 80 ai 160 euro.

Altri costi

Abbiamo detto in precedenza che studiare in Germania è gratis. E’ vero in parte. C’è un costo a semestre per l’iscrizione, di solito tra i 150 e i 250 euro, a seconda dell’università che si frequenta. Ci può essere inoltre un costo aggiuntivo di 100 euro per un “Semesterticket”, che copre i costi di trasporto pubblico per sei mesi. Con l’aumentare dei semestri di studio aumentano di conseguenza le spese relative.

Come dicevamo, solo le università pubbliche beneficiano di questi costi ridotti. Le università private, che si sostengono principalmente attraverso le tasse pagate dagli studenti, sono abbastanza onerose. Se si frequenta l’Università di Witten-Herdecke, ad esempio, bisogna mettere in conto un esborso di 15.000 euro per l’intera durata del corso di laurea. Ovvio, esistono anche opzioni di pagamento flessibile che permettono allo studente di scegliere se pagare subito oppure successivamente pagando una percentuale in base al reddito dopo la laurea.

Esiste, inoltre, un servizio che aiuta gli studenti nazionali e non con borse di studio. Si chiama BAföG (Bundesausbildungsförderungsgesetz) ed è rivolto ai minori di 30 anni ma anche ai minori di 35 se stanno frequentando un master. BAföG offre anche dei corsi di formazione di base e fornisce anche un programma di elargizione prestiti a basso interesse.

E i master?

Capitolo Master. Per la maggior parte sono gratuiti se classificati come “consecutivi”. Vale a dire se il master segue direttamente un diploma di laurea conseguito in Germania. In questo caso ci saranno da pagare le solite piccole tasse amministrative e, se si vuole, il Semesterticket. Se invece si è conseguita una laurea al di fuori della Germania, un master di un anno può venire a costare fino a 30 mila euro.

Prendiamo come esempio una delle università migliori di Germania: la Ruprecht-Karls-Universität di Heidelberg. Nell’ateneo in questione le tasse per i master “non consecutivi” variano dai 2,050 euro per semestre per un Master in Ingegneria Biomedica ai 6,000 euro a semestre per un Master in Economia Sanitaria.

Diverso è il caso per i dottorati. Qui nessuna tassa in tutte le università tedesche. Ai dottorandi viene richiesto solo il pagamento di un contributo semestrale compreso tra i 150 e i 200 euro.

Borse di studio cercasi

Come abbiamo visto studiare in Germania comporta alcuni costi, alcuni rilevanti altri non. Il DAAD fornisce supporto agli studenti tedeschi, comunitari e internazionali per ottenere finanziamenti e studiare in Germania gratuitamente o ad un costo più accessibile. Basta fare una piccola ricerca per trovare borse di studio rilevanti per studiare in Germania.

Un altro sito utile dove poter trovare informazioni circa borse di studio è il BMBF (Bundesministerium für Bildung und Forschung), il ministero federale dell’Istruzione e della ricerca. Beh che aspettate, vi è venuta voglia di andare a studiare in Germania?

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: