Annunci

THE VILLAGE WEEKEND con Federica SELLERI

BANSKY LASCERÀ IL SEGNO?

 Banksy, Applause 2006  cm. 80 x 121_0284.jpg

È stata inaugura a Roma una mostra dedicata allo street artist noto come Bansky dal titolo “Guerra, Capitalismo & Libertà”, visitabile fino al 4 Settembre 2016 presso Palazzo Cipolla.

Il titolo suggerisce i tre grandi temi attorno ai quali gravitano le mobilitazioni dello sfuggente street artist senza volto, che da sempre scarica le sue bombolette colme di acida ironia e profonda umanità a difesa della pace e contro le iniquità sociali mantenendo una posizione di confine su un mercato che va pazzo per lui ed è disposto a sborsare cifre esorbitanti per garantirsi una sua opera.

Banksy, Chalk reaper 2005 cm. 65 x 40_0188.jpg

Partendo dalla scena metropolitana della città inglese di Bristol – in cui si ipotizza sia nato – l’artista, per necessità di creare opere di grandi dimensioni in poco tempo, ha unito il graffiti writing allo stencil, creando il suo stile che lo distingue da chiunque altro. Nei suoi lavori, dai murales alla scultura all’installazione, Banksy esprime un commento satirico, sociale e politico giocando e traendo spunto dal contesto nel quale si trovano le sue opere.

Banksy è una delle figure più discusse, dibattute e acclamate dei nostri tempi, il suo anonimato ha catturato l’attenzione del pubblico internazionale già dalla fine degli anni Novanta. È un artista urbano che utilizza una vasta gamma di supporti, dalla pittura su tela, alle serigrafie e sculture, alle grandi installazioni, creando delle scenografie animate in cui ha coinvolto, occasionalmente, anche animali viventi. I suoi lavori sono caratterizzati da umorismo e umanità, intendono dare voce alle masse e a chi, altrimenti, non sarebbe ascoltato da nessuno. Un esempio è il suo recente commento alla crisi dei rifugiati: un grande stencil fuori l’ambasciata francese di Londra.

Banksy, Girl with balloon  cm. 30 x 40_0091.jpg

Il suo anonimato e il suo rifiuto a conformarsi spiegano la difficoltà a inquadrare e definire un artista di tale portata; proprio per questo, non è mai stata esposta all’interno di un museo privato, una rassegna delle sue opere.

Banksy, Pulp fiction cm. 63 x 40_0040.jpg

È interessante sottolineare infatti come la rassegna essendo un evento straordinario abbia una forte componente didattica destinata alle scuole, costituendo una vera e propria rassegna scientifica dell’artista. La mostra comprende un esteso corpus artis su Banksy proveniente da collezioni private internazionali in cui trovano spazio dipinti originali, stampe, sculture e oggetti rari, molti di questi mai esposti in precedenza.

Mentre gli occhi del pubblico saranno rivolti ai suoi lavori in mostra, la speranza sotto sotto è che Banksy si mescoli tra la folla e possibilmente lasci un segno volatile del suo passaggio anche tra le vie della città eterna che si conferma un autorevole polo in ascesa per la street art.

Banksy,Love is in the air (flower trower) 2003 cm. 90 x 90_0020.jpg

Annunci

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: