THE VILLAGE WEEKEND con Federica SELLERI

PALAZZO CHIABLESE PER TOULOUSE-LAUTREC

14272788_1_x

Il Palazzo Chiablese di Torino è ancora una volta protagonista della scena artistica del capoluogo piemontese con una mostra su uno dei grandi nomi dell’arte francese della fine dell’Ottocento: Henri de Toulouse-Lautrec.

In mostra, dal 22 ottobre 2016 a Palazzo Chiablese, 170 opere tutte provenienti dalla collezione dell’Herakleidon Museum di Atene. Attraverso queste opere, la mostra illustra l’arte eccentrica e la ricercata poetica anticonformista e provocatoria di uno degli artisti oggi più apprezzati.

henri_de_toulouse-lautrec_-_divan_japonais_-_google_art_project

Il percorso illustra l’arte eccentrica e la ricercata poetica anticonformista e provocatoria – tra le più innovative tra Ottocento e Novecento – di uno degli artisti oggi più apprezzati e ammirati; un’anima da “artista tormentato” fin dall’infanzia e non adeguatamente “riconosciuto”, seppur pervaso da un fortissimo slancio ottimista e dalla consapevolezza della bellezza della vita. Una bellezza semplice, dai contorni volutamente sfumati e da vivere in momenti dissoluti, dai colori forti e spregiudicati e priva di abbellimenti, nei disegni come nelle tinte. Nessuno, dopo di lui, è stato in grado di rendere così “perfetto” il volto dell’imperfezione. È questo il suo stile.henri-de-toulouse-lautrec-la-troupe-de-mademoiselle-eglantine-1896

Dal 1891 al 1901, Henri de Toulouse-Lautrec ha realizzato ben 351 litografie, 28 delle quali sono i famosi manifesti che l’hanno reso celebre in tutto il mondo e che oggi rappresentano dei veri e propri cliché visivi di quella che può essere definita come la “sua Parigi”, quella di Montmartre, del Moulin Rouge, dei cafè-concert e delle case chiuse.

In mostra litografie a colori (come Jane Avril, 1893), manifesti pubblicitari (come La passeggera della cabina 54 del 1895 e Aristide Bruant nel suo cabaret del 1893), disegni a matita e a penna, grafiche promozionali e illustrazioni per giornali (come in La Revue blanche del 1895) diventati un vero e proprio simbolo di un’epoca che è ormai indissolubilmente legata alle immagini di Henri de Toulouse-Lautrec.

Ancora una volta Torino capitale dell’arte con una nuova incredibile mostra assolutamente da non perdere.

henri-de-toulouse-lautrec-le-jockey-1899-budapest-galleria-nazionale

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: