Annunci

THE VILLAGE WEEKEND con Federica SELLERI

BACK TO (ART)WORK

artfair

Riprende la nostra rubrica “The Village Weekend” dopo una pausa estiva che è servita a riposarsi, ricaricare le batterie ma soprattutto a porsi nuovi obiettivi.

L’intenzione di questo “The Village Weekend 2.0” è di sbirciare non solo più le realtà e gli appuntamenti italiani ma iniziare a guardare con curiosità ed interesse gli appuntamenti internazionali – d’altronde si sa che l’arte non ha confini.

Alterneremo ad appuntamenti più convenzionali – le mostre da non perdere nelle nostre città – approfondimenti su fiere d’arte ed eventi, e cercheremo di capire assieme in che direzione questo mondo creativo – e da cifre da capogiro – sta andando.

Negli ultimi anni infatti il mercato dell’arte – guidato dal settore dell’arte contemporanea – ha mostrato una costante crescita e grande capacità di flessibilità. Basti solo pensare che il turnover delle vendite all’asta nel primo semestre del 2017 ha raggiunto i 6.9 miliardi di dollari mostrando un aumento del 5.3% rispetto al primo semestre del 2016. Questo dato è stato guidato dalle performace del mercato americano che ha mostrato una crescita del 28%. Seguito subito dalla crescita dei mercati di Cina, Gran Bretagna e Francia.

Fine Art Auction turnover

Negli ultimi mesi il mercato dell’Arte Contemporanea è entrato in un periodo di crescita stabile segnato dalla vendita di un’opera di Jean-Michel Basquiat “Untitled” per 110.5 milioni di dollari. “Untitled” è entrato a far parte della top-ten delle opere d’arte più care vendute durante un’asta ed ha consacrato il nome di Basquiat nell’olimpo dei giganti della storia dell’arte, al pari di Picasso, Modigliani, Giacometti, Bacon e Munch – gli unici artisti ad essere mai stati venduti per circa 110 milioni di dollari.

Basquiat

È il chiaro segnale di un cambiamento nelle dinamiche del mercato dell’arte: i collezionisti adesso sono perfettamente disposti a pagare somme equivalenti sia per opere di arte contemporanea sia per opere dei grandi maestri del passato, masterpiece per dirla all’inglese. È proprio esaminando le vendite dell’arte contemporanea negli ultimi 17 anni si vede un aumento di mercato che passa da una presenza del 8% al 21%. Questo trend si evince facilmente dalla classifica delle opere vendute nel primo semestre del 2017, dove l’arte contemporanea è il settore più attivo da un punto di vista collezionistico.

top results 2017

 

 

Annunci

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: